Una vacanza da volontari: ecco le proposte per l’estate 2019

Conoscere il mondo e rendersi utili. CSVnet propone una rassegna dei campi di volontariato promossi da organizzazioni non profit in Italia e all’estero: progetti a breve, medio e lungo termine per ragazzi, adulti e famiglie.

Con l’avvicinarsi dell’estate si moltiplicano le proposte per una vacanza alternativa all’insegna della solidarietà; si tratta dei “campi di volontariato”, progetti a breve, medio e lungo termine, in Italia e all’estero, destinati non solo ai giovani ma anche a adulti e famiglie. Le attività riguardano gli ambiti più diversi: formazione alla pace e ai diritti umani, restauro, pittura, costruzione, animazione e assistenza ai bambini o a persone con disabilità, tutela dell’ambiente, cura e difesa degli animali. In genere sono esperienze di viaggio che arricchiscono anche da un punto di vista formativo, perché aprono la mente, permettono di fare nuove amicizie, conoscere culture diverse e praticare le lingue.
Per orientarsi tra le tante opportunità CSVnet propone una selezione delle esperienzetra quelle realizzate dai Centri di servizio per il volontariato, da ong e da altre organizzazioni non profit.

CSV Lombardia – I CSV lombardi hanno aperto una sezione speciale del loro portale con le proposte aggiornate delle organizzazioni locali e nazionali; inoltre Ciessevi e Università di Milano organizzano per martedì 7 maggio un incontro di orientamento per gli studenti.
Csv Padova – “D’estatevi” è il titolo del progetto che dal 25 al 29 giugno imbarcherà 18 studenti delle scuole superiori del Veneto a bordo del veliero “Nave Italia”, per conoscere il mondo della solidarietà e fare un’esperienza di crescita personale. Tutti i dettagli per partecipare qui.
Csv Genova – Nella bacheca Estate volontariato il Celivo raccoglie le ricerche di volontari per il periodo estivo. Alcuni progetti riguardano iniziative che si attivano proprio in estate, altri invece lo sono già durante tutto l’anno, ma in estate le associazioni devono fare i conti con la carenza di volontari. Si possono contattare direttamente le associazioni o, in alternativa, rivolgersi al Celivo.
Csv Parma – Per il settimo anno consecutivo organizza dei soggiorni residenziali per far conoscere le associazioni locali a ragazzi dai 15 anni in su. Sedici quelli in programma per il 2019, in cui piccoli gruppi di coetanei vivranno insieme per una settimana sotto la guida dei volontari delle associazioni e di un educatore. La quota di partecipazione è di 50 euro.

Csv Reggio Emilia – Il 7 maggio la presentazione dei campi di volontariato organizzati dal Centro Dar Voce insieme all’associazione Libera. Si tratta in tutto di 14 proposte in vari campi, dalla protezione civile all’ambiente, dall’impegno con bambini disabili alla multiculturalità. I costi variano da 30 a 60 euro. Tutti i dettagli a questo link.

Csv Napoli – Il Centro di servizio quest’anno chiama a raccolta le associazioni per partecipare alla gestione delle esperienze estive di volontariato che si terranno a luglio e coinvolgeranno giovani dai 15 ai 29 anni.
Aiesec – l’associazione studentesca più grande al mondo – presente in 126 paesi – si occupa soprattutto di promuovere scambi internazionali fra giovani. Con il programma Global volunteer propone volontariato all’estero per ragazzi tra i 18 e i 30 anni che consentono di trascorrere da 6 a 8 settimane in uno dei paesi che fanno parte del network. La quota di partecipazione per ogni di volontario è di 300 euro più 5 euro di quota associativa.
Amnesty International– Una settimana estiva di volontariato magari non basta ma può essere un primo passo per saperne di più sui diritti umani e su come contrastare stereotipi e discriminazioni; è questo il presupposto alla base dei 6 “Summer lab” organizzati per il 2019. Si potrà partire da metà giugno fino alla fine di agosto mentre la quota d’iscrizione varia da circa 330 a 435 euro.
Arci – Saranno all’insegna della “legalità” i 13 campi organizzati in Italia su beni e terreni confiscati alle mafie, dove alle attività lavorative si alternano momenti di formazione e informazione sui temi della lotta alla mafia. A questo link il calendario e tutti i dettagli su costi ed iscrizioni.

Ibo Italia– Madagascar, India, Kenya, Belgio, Croazia: sono solo alcune delle destinazioni suggerite dall’ong ferrarese che da quest’anno offre anche opportunità di volontariato per i gruppi precostituiti di giovani o adulti – ad esempio scout o parrocchiali. I viaggi in Italia e in Europa sono indirizzati a ragazzi con età superiore ai 18 anni, per andare all’estero l’età minima è di 21 anni; i costi variano dai 170 ai 250 euro.
Ipsia – L’ong delle Acli mette a disposizione circa 100 posti per la nuova edizione di “Terre e libertà 2019”; l’età minima per partire è di 18 anni per le destinazioni europee, 22 per quelli extra-europei. I ragazzi saranno coinvolti in attività sportive e di animazione per un periodo che va da due settimane e 20 giorni.
Legambiente – Volontariato al mare e in campagna, nelle aree protette o nei piccoli borghi montani, per ragazzi sotto ai 18 anni o per nuclei familiari, nonni compresi. In Italia le destinazioni fra cui scegliere sono un centinaio – i costi variano da 100 a 1.000 euro – organizzate dai circoli locali dell’associazione oppure, nel caso delle mete all’estero, dalle associazioni che fanno parte, insieme a Legambiente, della Alliance of european voluntary service organizations. Tutte le informazioni sui costi per partecipare a questo link.
Libera – Anche quest’anno torna “E!State Liberi!”, i campi di impegno e formazione sui beni confiscati; oltre 100 le esperienze proposte in 13 regioni; possono partecipare singole persone, minori o adulti, gruppi e famiglie. Tra le novità i campi aziendali e quelli tematici.

Lipu – Quale bambino non vorrebbe trascorrere un’estate all’insegna della magia nella scuola di Harry Potter? Ci pensa la Lega protezione uccelli che in provincia di Cuneo ha organizzato un campo ispirato alla saga dove i partecipanti potranno studiare le proprietà delle piante e conoscere specie di animali ormai dimenticate; in programma anche tanti campi natura per ragazzi e adulti in oasi e riserve.
Lunaria – Come Legambiente fa parte del network Alliance e ogni anno sono 1.500 i progetti avviati insieme ai partner in circa 65 paesi di tutti i continenti, a cui partecipano in media 20 mila volontari. Nei workcamps i ragazzi – età minima 14 anni per le mete in Italia ed Europa, 21 anni per le destinazioni più lontane – si occuperanno di supporto sociale, cura di aree archeologiche, manutenzione dei parchi, organizzazione di eventi e festival, lavori di costruzione e manutenzione; sul sito dell’associazione tutti i dettagli su come scegliere il viaggio giusto e i costi di partecipazione.
Misericordie d’Italia– Anche quest’anno il progetto “Vacanze di Servizio” consente ai volontari dell’associazione di trascorrere una settimana in località turistiche, collaborando con la confraternita locale in cambio di vitto e alloggio gratuiti.
ProjectsAbroad – Sono destinati ai giovani dai 15 ai 18 anni le attività di volontariato all’estero proposte ogni anno da questa organizzazione con sedi in più di 50 paesi. La durata va da 2 a 4 settimane; i costi variano in base al paese scelto e al tempo di permanenza. Tutti i dettagli qui.

Servizio civile internazionale – Sci Italia è un’ong internazionale nata nel 1948 che organizza progetti di volontariato in tutto il mondo; il motore di ricerca dei workcamps è disponibile a questo link e la quota d’iscrizione copre vitto, alloggio e assicurazione per la durata del campo.
Yap Italia– Più di duemila progetti in 60 paesi è l’offerta per il 2019 dell’Associazione Youth action for peace; i minori tra i 14 e i 17 anni possono partecipare ai teencamps, ma tantissime sono le proposte per chi ha dai 18 anni in su; quota di iscrizione 85 euro più una quota associativa di 30 euro.
Oltre alle iniziative delle organizzazioni, tra i programmi istituzionali c’è il Servizio volontario europeo (Sve) finanziato dalla Commissione europea all’interno del programma Erasmus+; un’esperienza di volontariato internazionale (non solo estiva) che consente ai giovani dai 17 ai 30 anni di vivere fino a 12 mesi all’estero prestando la propria opera in un’organizzazione non profit. Altra opportunità finanziata dalla Commissione europea è il progetto “Volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario” (Eu Aid Volunteers), che cerca volontari maggiorenni disposti a prestare aiuto ai paesi colpiti da disastri umanitari.

Tra le novità infine il Corpo europeo di solidarietà, destinato a ragazzi dai 18 ai 30 anni, che offre opportunità di lavoro o di volontariato, nel proprio paese o all’estero, nell’ambito di progetti destinati ad aiutare comunità o popolazioni in Europa.
Infine, per tutti coloro che sono interessati in generale al turismo solidale e sostenibile, Vita non profit ha pubblicato sul numero di aprile del magazine la “Guida alle buone vacanze”: 50 idee di viaggio divise per categorie – campi per ragazzi, Italia nascosta, mondo solidale, formato famiglie e vacanze accessibili. (Clara Capponi)

da redattoresociale.it del 03 maggio 2019

Share