HelpFreely: un nuovo strumento di raccolta fondi

HelpFreely è la piattaforma a costo zero che trasforma gli acquisti online in donazioni alle associazioni non profit

Una piattaforma web attraverso cui le non profit possono ricevere donazioni attraverso gli acquisti online degli utenti. Si chiama HelpFreely il sito fondato per offrire alle associazioni benefiche uno strumento innovativo di raccolta fondi. Nata in Spagna ma poi diffusasi in altri 8 Paesi, la piattaforma mette insieme grandi circuiti di vendite online (Ebay, Ibs.it, Feltrinelli) insieme a piccole e grandi associazioni senza scopo di lucro (Enti religiosi e non, Onlus, ONG, ecc).
Ogni volta che un utente effettua un acquisto online (attraverso la piattaforma) può scegliere a quale non-profit il negozio metterà a disposizione una parte del ricavato. Il meccanismo è semplice. Se – ad esempio – decido di acquistare un libro su Ebay, basterà registrami su HelpFreely, scegliere a quale delle non-profit registrate destinare la mia donazione e procedere all’acquisto dell’oggetto. A questo punto verrò reindirizzato sul sito di Ebay e finalizzerò il mio ordine senza commissioni aggiuntive. Il negozio riconoscerà che la vendita è avvenuta  tramite la piattaforma e devolverà una percentuale dell’introito alla non-profit scelta precedentemente da me.

Helpfreely: qualunque struttura non profit può iscriversi e ricevere donazioni
Un “Charitable Network” a costo zero per gli utenti – che acquistano i prodotti senza maggiorazioni di prezzo – e un’opportunità per le diverse realtà senza scopo di lucro che possono ricevere donazioni in modo semplice e gratuito. HelpFreely è aperto a tutte le cause e ogni struttura non profit può registrarsi e candidarsi per ricevere donazioni. Basta iscriversi all’indirizzo https://www.helpfreely.org/it/nonprofits/register/

Tramite un’area riservata ogni associazione potrà monitorare quante donazioni sono state generate da altrettanti acquisti. Sarà poi la Fondazione Helpfreely ad accreditare il ricavato all’ente. Da cosa derivano le donazioni? Ogni circuito di vendita paga una commissione alla fondazione Helpfreely per ciascun acquisto generato attraverso la piattaforma. «In questo modo», spiega il team di Helpfreely, «il nostro progetto è senza scopo di lucro. Il 92% dei fondi generati viene destinato alle non profit registrate, mentre il rimanente 8% viene trattenuto dalla Fondazione con il fine di garantire il sostegno ed il buon funzionamento del progetto».

Da RETISOLIDALI di Ermanno Giuca
http://www.retisolidali.it/helpfreely/

Share